Una cassetta di mele cotogne…che fare?

Eh già…arrivato l’ultimo giorno di ferie a casa. Fuori piove (e tanto!), i gatti dormicchiano sul divano accoccolati nelle loro coperte e io girovago per la casa provando con tutte le forze a mettere un po’ a posto. Poi l’occhio cade sul poggiolo e vedo la bellissima cassetta di mele cotogne che degli amici mi hanno regalato. Ripenso se ho tutto…zucchero di canna, acido citrico….si, c’è tutto quindi è ora di tirarsi su le maniche e preparare la confettura! Non sono una cuoca provetta come mia sorella ma direi che me la cavo (l’importante è ripeterselo spesso, possibilmente davanti ad uno specchio!). Comunque ecco fatto!

Lavato benissimo le mele cotogne di montagna, tagliate a pezzetti,

20141110_105245

private di parti dure e semi, immerse nell’acqua con spicchi di limone…e poi scolate e messe sul fuoco. Appena trasformate in una poltiglia profumata ho aggiunto lo zucchero di canna e l’acido citrico…più un ingrediente segreto che solo i fortunati che l’assaggeranno potranno indovinare! Adesso si tratta solo di aspettare…non vedo l’ora di invasettare!