Domani

Parto. Verso una mèta che ho sempre sognato. Il Grande Nord. Mi sembra un buon punto di partenza.

Questa sera nel preparare la valigia, sento come se avessi davanti 10.000 pezzi di un puzzle che insieme rappresentano l’immensità della neve. Tutti uguali, tutti bianchi. Presente quando svuoti la scatola e capisci quanto è difficile? Sei scoraggiato e pensi che non ce la farai. Eppure bisogna iniziare da qualche parte. Dal bordo o da quelle piccole sfumature che ti fanno capire il giusto incastro…..

Visualizza il futuro, cosa vedi? Al momento vedo fiordi, case colorate, porti, distese di abeti di tutti tipi, alci e tanta birra.

Vado al Nord. Il resto non conta. Almeno per alcuni giorni voglio solo silenzio. Vorrei entrare in un’altra dimensione. Esco dalla bolla in cui sono stata per un po’.

Copenhagen. E poi sarà tutto avventura. Mi sentirò come un’esploratrice che annoterà tutte le cose nuove, fotograferà ogni colore, assaggerà ogni sapore e si riempirà il cuore e gli occhi della bellezza nordica.

Non so se riuscirò a dormire stanotte dall’agitazione, non so nemmeno se ho preparato tutto… quando penso a domani sorrido, perché respirerò un’aria nuova e fresca e ne ho così bisogno. E poi sarò in pieno Hygge che spero mi sovrasti di calma e senso di pace.

Ogni pezzo tornerà perfettamente al suo posto, lo so, e tutto il vuoto si riempirà di splendore dal profumo di licheni e di sale marino. Inizio, domani.

Foto di Copenhagen da Pinterest, da domani ci saranno le mie.