La danza mochena.

Trovo che questa foto sia particolarmente bella.

Ritrae l’amicizia nel suo aspetto più bello, la complicità, la sintonia e rappresenta una serata a dir poco favolosa (oltre ad un prodotto eccellente, l’idromiele di Andrea versione “Bet(t)a”, lui non lo sa ma l’ha dedicato a me…).

Risate, chiacchiere e ancora risate, un gruppo di persone con la food&wine&beer-passion in comune. Non parliamo d’altro, così nascono idee e progetti, mattone su mattone, parola dopo parola, tipo telelfono senza fili.

Siamo la banda degli incredibili visionari…

A dirla tutta oltre le persone, anche il luogo dove ci siamo trovati è spettacolare: la Valle dei Mocheni. Siamo andati a mangiare in uno dei posti più caratteristici e storici del Trentino, l’Aquila Nera di Kamaovrunt. La signora Maria ci ha deliziati con canederli, gnocchi verdi e gnocchi di ricotta per proseguire poi con stinco di maiale, coniglio e cervo. E alla fine siamo pure riusciti ad assaggiare la treccia mochena…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il mitico “Fero” ha portato delle fantastiche mele cotogne in agrodolce. Chissà cos’ha pensato James, il cugino australiano di Andrea, nel vedere questi pazzi scatenati con il sorriso stampato sulla faccia per tutta la cena.
Credetemi, gente speciale, alcuni li sento spesso, altri li vedi raramente ma comunque sia complicità allo stato puro con tutti.

Il risultato? Una serata davvero perfetta, da rifare al più presto!