Cosa significa per voi passione?

Che domande…

Per me è tutta in questa foto. Perché quando penso al significato di questa parola, non riesco a non associarlo alla cucina, soprattutto pensando a chi riesce a trascorrere giornate intere a non parlare d’altro.

Come ieri sera, quando Albert della pizzeria omonima di cui ho già parlato qui e Paolo del Rifugio Maranza (prossimo racconto…), un posto carinissimo sul Cimirlo sopra a Trento, hanno creato un’atmosfera unica. Hanno “ballato” in perfetta sincronia e armonica sintonia intorno a degli abbinamenti che non esiste al mondo aggettivo per descriverli. Non riuscirei a dar loro giustizia.

Però al di là di questi spicchi di assoluta golosità, a me hanno colpito i loro discorsi. Un confronto continuo su quale ingrediente della natura circostante meglio si sposa con la coulis di lamponi o quale prodotto dell’orto dà gusto alla mousse di granny…. no, perchè si tratta di acidità o morbidezza, di sapori e di contrasti… giuro, li ascolterei per ore intere. In costante adorazione.

Albert che ti porta un cucchiaio con una salsa rossa che ti chiede di assaggiare e indovinare, Paolo che ti parla della sua filosofia e di quanto studia ogni cm del suo territorio, di quanto sia fondamentale per la sua cucina…. di loro due che provano e combinano, che non finiscono una frase perché stanno già pensando a cosa arriva dopo.

E questa secondo voi non è la descrizione esatta di passione?

Per me si.

Se siete un po’ come me, andateci, da Albert e da Paolo!

Ma poi…. c’è lo speck di due anni di Paolo, quel profumo indimenticabile che ti apre ogni singola papilla……….vabbè ne riparliamo la prossima volta altrimenti anticipo troppo!

Annunci