Pensieri liberi…

20140913_145331

Sono giorni che ci rifletto. Certo, non so tutto, alcune cose proprio non le conosco e non mi competono. Ma come tutti un’idea ce l’ho. Scriverla, vorrebbe dire acconsentire alla polemica, che concordo di iniziare una guerra di parole e questo non lo desidero. Perché sono contro la guerra in tutte le sue forme ma questa, che mi tocca da vicino, è davvero inutile. Causa solo rotture, contrasti indelebili e distrugge un mondo, il mio mondo, che io adoro.

Ieri sono andata a camminare partendo dalla Val Nambrone per arrivare al Rifugio Segantini. Là, di fronte ad uno dei panorami “più mozzafiato” dell’intero pianeta: le Dolomiti di Brenta. Adoro camminare, ma non per sport. Mi piace quella sensazione di liberare i pensieri e farli correre, quel fiato che diventa grosso e quel ritmo che si prende passo dopo passo. Il modo giusto di affrontare la vita e tutti i problemi sta proprio nel ritmo: quando trovi il tuo, puoi superare montagne e le cime più dure e difficili. Il cielo ieri era proprio terso…è tutta l’estate che aspetto un cielo così…anche se questo azzurro intenso è normale trovarlo in autunno. Del resto manca poco, ancora pochi giorni e saremo nel preludio della mia stagione preferita..

C’era tanto silenzio umano, solo il vigoroso rumore dell’acqua che scende dalle rocce della Presanella, che ti impedisce di parlare con un’altra persona perché tanto, non senti niente. E non solo. Ti riempie l’anima, il cuore, la mente. Ti entra nel sangue ed è una sensazione che ti fa sentire veramente forte. Avrei voluto come sempre fermarmi su. Passeggiare tra le genziane e accarezzare i fiori di eufrasia. Sedermi su una di quelle grandi rocce granitiche e far scorrere il tempo, guardando le nuvole giocare tra le guglie delle Dolomiti. Vedere l’azzurro trasformarsi in rosa con punte di giallo e tingersi definitivamente di blu. Ed accendere ogni singola luce, una per una.

Amo il Trentino e non tollero chi lo insulta gratuitamente. Ho vissuto tutta la mia vita qui e vorrei poter trascorrerci il resto. Mi manca il fiato quando non sono tra le mie montagne. Ok, mi piace viaggiare, ma adoro tornare. Con tutti i suoi pregi ma anche con tutti i suoi difetti, il Trentino è casa mia.