L’apicoltore e il suo sogno.

Ovvero inseguire un sogno. Un sogno che sa di infinito.
Dopo alcuni giorni di influenza con febbre alta e tutto il resto che ti toglie qualsiasi forza, finalmente oggi sto meglio.
Ho appena finito di leggere “L’apicoltore” di Maxence Fermine. Il suo “Neve” per me è quasi una bibbia. Lo porto con me in ogni viaggio, lo rileggo quando sono triste o quando ho un peso sul cuore.
Dal bianco sono passata all’oro.

Inseguire i sogni talvolta non ti permette di capire a fondo la realtà.
Ti sembra di impazzire se ti freni, anzi, non ti viene proprio in mente di considerare l’eventualità di fermarti. Perchè avere un traguardo davanti, ti fa correre. Non vedi altro, senti quell’entusiasmo, quella passione che non ti fa pensare ad altro. E’ adrenalina, una sfida contro te stessa.
Quando dentro di te ti ripeti che ce la farai a raggiungerlo, per tutto il tempo che occorre, tu aspetterai. Pensi che la felicità la raggiungerai solo raggiunto il sogno.
Quasi mai ci si riesce però. Sia chiaro, non voglio essere una disfattista. Io sono una sognatrice per natura e me ne vanto da sempre. Non sia mai che la mia vita sia solo pura quotidianità.
Ma esistono alcune cose che è sempre importante non dimenticare.
Tipo:

  • vedere e apprezzare quello che hai vicino a te
  • restituire importanza ad alcuni valori che magari hai messo da parte
  • rimboccarsi le maniche per cambiare ciò che non va
  • avere coraggio
  • smettere di lamentarsi
  • essere meno egoisti ma allo stesso tempo prendersi più cura di se stessi

Io i miei sogni li voglio raggiungere. Non quelli impossibili però, quelli che fanno male. Finchè avrò questo amore per il cibo, ad esempio, non diventerò mai una taglia 42, lo so.

Ricominciare con un nuovo sogno.

Un libro dolce ma pieno di movimento, come una danza. E poi io adoro la Provenza.

Il giovane Aurélien Rochefer, vive in un paesino del sud della Francia alla fine dell’Ottocento, vuole realizzare il suo sogno, fare l’apicoltore. Gli alveari che costruisce vengono incendiati da un fulmine, mentre una misteriosa donna dalla pelle colore dell’oro che gli appare in sogno lo invita a raggiungerlo. Aurélien si imbarca per l’Africa, dove passerà di avventura in avventura, tra re ricchi e avidi, mercanti spietati e una Regina delle Api che gli farà un magico dono. Solo al ritorno a casa, egli troverà la forza di dedicarsi a una ciclopica impresa e saprà scoprire dentro di sé un puro amore per l’unica donna che lo ha sempre aspettato.

(Foto da Pinterest)