Malga Bordolona, un posto magnifico!

Oggi c’è il sole, almeno per un po’ dovrebbe restare… sono riuscita perfino a far colazione in giardino. Un caffè, qualche biscotto al cioccolato, gli uccellini sul ciliegio del vicino che cantano e le mie due pesti che si rincorrono in lungo e in largo…un momento tranquillo, tutto per me per ripensare alla giornata di ieri. Finalmente in montagna….Eh si! La stagione in malga per me è davvero cominciata. e non poteva iniziare meglio….Giornata a Malga Bordolona in Val di Non per lavoro. Ho incontrato Luca, il casaro della malga, la sua compagna Katia e il piccolo Tommy con i capelli rosso fuoco, tutto il papà. Ognuno indaffarato per ricominciare una nuova estate in quota. Un anno strano questo, con tutta la pioggia e la neve scesa… nonostante il calendario segni la fine della primavera qui il sole ha iniziato a scaldare da pochissimo. La malga si trova a poco più di 1.800 m e poco distante sulle cime c’è ancora la regina bianca…Ma i loro volti sono sorridenti, fiduciosi e ottimisti. Hanno cambiato malga quest’anno e quindi per loro è tutto nuovo alla Bordolona…il posto è favoloso, contornato da altre malghe attive e punto di partenza di tantissime gite in alpeggio: vicinissimi alla Val di Rabbi e alla Val d’Ultimo, un sogno per chi ama questa parte di montagna.. Luca e Katia sono giovani, lui è laureato in Filosofia, lei insegna alle Scuole Elementari in valle. Sono felici e portano Tommy a vivere delle esperienze importanti, a stretto contatto con ogni singolo elemento della natura e del mondo animale. Luca segue la filiera del latte, dal pascolo al formaggio mentre Katia prepara gustosissimi piatti della tradizione locale, con un pizzico di creatività; devo dire che il salmerino alpino assaggiato davanti a delle vette baciate dal sole diventa ancora più saporito… Così è iniziata la loro avventura e sono molto onorata di aver fatto parte di questo giorno. L’apertura ufficiale della Malga è domenica 9 giugno, cioè domani. Se avete occasione, andateci, non resterete delusi!