Anterivo e il Maso Kürbishof.

Una cena pre-natalizia tra amici. Dopo un periodo stressante per tutti e tre, il solo pensiero di trascorrere un sabato sera all’insegna di ottimi vini abbinati a piatti gustosi, ci elettrizzava. Siamo partiti con la speranza di assaggiare qualcosa di veramente eccellente: avevamo l’acquolina in bocca ancor prima di salire in auto.
“Uno di noi” (il solito noto) continuava a ripetere di voler fare una tappa aperitivo a Egna. E non c’era verso di fargli cambiare idea. Non che a noi dispiacesse fermarci all’enoteca storica Johnson & Dipoli, anzi…Arrivati nel centro del paese, illuminato da mille luci, abeti e presepi, sotto portici e tradizionali avvolti, il piccolo locale ci ha accolti con invitanti odori provenienti dalle cucine e la meravigliosa vista su scaffali dalle bottiglie scintillanti. Una volta seduti al tavolino, un compito durissimo ci aspettava: scegliere tra le diverse bollicine.
Parola d’ordine: Champagne Laurent Perrier.
Eccezionale. Inebriante. Di un’eleganza disarmante.

L’inizio è stato dei migliori grazie a quel finissimo perlage e al suo profumo che mi ha accompagnato per tutta la serata (piccolo momento di raccoglimento). Il viaggio era appena cominciato. La seconda tappa era ormai vicina.
Maso Kürbishof, in località Guggal ad Anterivo, è in mezzo a boschi e pascoli a pochi km dalla Val di Fiemme e dalla Val di Cembra. Bello vedere le contaminazioni di prodotti trentini in carta come ad esempio le trote della signora Tullia di Masi di Cavalese.
La gestione familiare del maso è curata dal titolare Hartmann, simpatico condottiero tra i vari piatti del menu e patron della cantina, mentre in cucina c’è la moglie Sara. Hartmann ha l’accento altoatesino spezzato da qualche intercalare in dialetto trentino. Del resto, sono o non sono terre di confine…
Zuppa di pane nero, carpaccio di cervo con finferle, brasato di agnello, rösti, formaggi altoatesini (freschi, grigi e a crosta lavata, qualcuno affinato da Hansi al Degust) con mostarde di zucchine, rabarbaro, fichi, arance e mele cotogne: il tutto ben annaffiato da una bottiglia di Lagrein riserva 2012 Muri di Gries. E non parliamo poi del pane, soprattutto quello  addolcito con le mele….
Secondo voi dopo tutto questo avevamo ancora spazio? Come no. Non una, non due e nemmeno tre: abbiamo assaggiato tutte e quattro le dolci proposte del menu (la sfera di mascarpone ricoperta di nocciole è una cosa da urlo)! E non contento, Hartmann ci ha fatto gustare anche la pera al vino rosso…

A questo punto, si. Impossibile assaggiare altro. Potevamo solo concludere con un caffè di lupini di Anterivo oppure con un piccolo calice di prezioso distillato di genziana Boroni della Val Rendena. Era giunta l’ora di tornare a casa…Le stelle alte nel cielo, luci ovunque che creano un’atmosfera incantata e sulla strada di casa, ancora larici e prati all’orizzonte.
Guardando fuori dal finestrino, in macchina, con gli amici in silenzio di fronte ad una così bella nottata, soddisfatti della cena, mi è tornato in mente il solito, caro pensiero: viviamo proprio in un gran bel posto!

Info:
Maso Kürbishof
Famiglia Varesco
Guggal 23
I-39040 Altrei (BZ)
Telefon: +39 0471 882 140

Giorno di chiusura: martedì