Diario di una pasto-stoppista della domenica. Almeno per un po’.

Una delle cose più faticose al mondo (per me) è quando devo mettermi a dieta. E succede pure spesso…ma i miei veri #nofooddays che hanno portato qualche risultato potrei contarli su una mano, anzi su un dito. Un’unica volta. Iniziano di solito il giorno di Capodanno, finito il Carnevale, in coincidenza della Quaresima pasquale, ad una settimana dall’inizio dell’estate… Quella volta però, ce l’avevo fatta veramente… poco più di 10 chili in meno di due mesi. Ricordo anche il periodo: 16 febbraio – 4 aprile. Attività sportive, montagna, camminate, avevo pure iniziato il corso di scalata su ghiaccio. L’anno terribile. Poi il finimondo e adesso, alla luce dei 5 anni trascorsi e con un obiettivo ben preciso, si ricomincia. Appena finito il giorno 2. Chi mi conosce sa che una delle mie passioni più grandi e profonde riguarda il mondo del cibo. Ovviamente non è per la fame…potrei vivere di rendita per mesi…ma per il piacere, il gusto, i sapori. Dover dire di no ad una pizza napoletana, una coppa di gelato, un pezzo di formaggio…la dolcezza di una torta budino portata in ufficio da una collega o assaggiare un piatto nuovo….ahimè, una vera sofferenza. Vabbè, si deve fare? Si fa. Quindi #day2. Il primo giorno, ieri, questi sono stati pranzo (riso al vapore, verdura cotta, pollo bollito e brodo di pollo) e cena (tonno, zucchine e carciofo lessi)

Pranzo #day1

Pranzo #day1

Cena #day1

Cena #day1

Oggi invece la situazione è andata così, pranzo (patate lesse e mozzarella di bufala) e cena (asparagi lessi e uova sode)

Pranzo #day2

Pranzo #day2

Cena #day2

Cena #day2

Ho iniziato a pubblicare le foto dei miei lauti pasti sul mio profilo instagram @snowbetta. C’è chi lo ha fatto prima di me e grazie ai commenti di diversi sconosciuti, ha avuto un successo dietetico strepitoso….chissà, magari succede pure a me! ;-). Per questo mi definisco una “pasto-stoppista” della domenica: stop ai pasti goderecci per un po’, esattamente per 72 giorni. Mi riservo un’unica eccezione. Una cena, organizzata da molto, desiderata tantissimo con una splendida compagnia di amici. A domani, con un’altra pagina di diario!

One thought on “Diario di una pasto-stoppista della domenica. Almeno per un po’.

  1. Pingback: 60 giorni. – Il mondo di Snowbetta

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...